Spese pazze, indagine su Comune Genova

Nuova inchiesta sulle "spese pazze" in Liguria ma questa volta riguarda i consiglieri comunali di Genova della legislatura appena trascorsa. Il pubblico ministero Massimo Terrile ha aperto un fascicolo per peculato dopo la segnalazione di una funzionaria comunale. Nelle scorse settimane gli uomini del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza hanno acquisito documenti negli uffici di palazzo Tursi, sede del Comune. Nel mirino le spese per cene, viaggi, spostamenti e regali vari del periodo 2012-2017. Secondo la dirigente quei rimborsi sarebbero serviti a coprire spese personali e non istituzionali. Gli importi andrebbero dalle poche centinaia di euro alle poche migliaia. Cifre di gran lunga inferiori rispetto a quelle contestate ai consiglieri regionali indagati (62 in totale) nei diversi filoni di inchiesta già aperti in procura. Da quei filoni erano emerse spese per mutandine, libri, giochi, cibo per animali, pop corn, gomme da masticare, motel e viaggi in località di villeggiatura

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Primocanale.it
  2. Primocanale.it
  3. Primocanale.it
  4. Primocanale.it
  5. PianetaGenoa 1893.net

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mongiardino Ligure

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...